mercoledì 28 maggio 2014

Anna F, l'austriaca che ha conquistato Lenny Kravitz e James Blunt: stasera a Milano



Vero nome Anna Wappel, austriaca di origini, 29 anni: meglio conosciuta con il suo nome d'arte, Anna F. È piaciuta a Lenny Kravitz e a James Blunt, che l'hanno voluta come supporter. Insomma, in breve è diventata un fenomeno: da ex modella a cantante con un successo in radio come il singolo «Dna», estratto dall'album «King in the mirror», che presenta stasera ai Magazzini Generali.
«Ho registrato parte del mio nuovo disco in Italia - racconta. - A Perugia, dove il mio produttore ha una casa tutta in pietra. Ci sembrava il luogo migliore per registrare musica».
Detto, fatto. Vocazione nomade, dunque. E genitori con una passione per la musica. «In casa, papà e mamma mi facevano ascoltare sempre musica: i Led Zeppelin, sin da piccola, erano la mia passione».  Per questo ha cominciato ad appassionarsi a uno strumento presto: «A 14 anni ho scoperto una chitarra elettrica e da quel momento ho cominciato ad amare il rock». Una carriera nata per vocazione, sino a quando la fortuna ha scelto proprio lei. «Stavo suonando al matrimonio di un amico, quando una ragazza mi ha detto: ti voglio far conoscere il mio vicino di casa. Più tardi ho scoperto che si trattava di Ian Dench, autore di «Unbeliveable» (singolo best in America nel 1990, ndr). E così è iniziata la mia carriera».

Post più popolari

Google+ Followers