martedì 1 luglio 2014

Costa Rica ai quarti: 1-1 con la Grecia, poi la vittoria ai calci di rigore




Dopo il Brasile, la Costa Rica. Un altro ottavo di finale del Mondiale, quello meno nobile, deciso dal dischetto. Va avanti la Costa Rica che vince 6-4 ai rigori dopo l'1-1 ai supplementari. Grecia a casa tra le lacrime. Una qualificazione storica per la Nazionale di Pinto che raggiunge per la prima volta un quarto di finale e ora sfiderà sabato a Salvador l'Olanda. Decisiva la parata di Navas sul rigore di Gekas.
Nell'ottavo che nessuno si aspettava all'Arena Pernanbuco di Recife inizia meglio la Grecia, che non sente l'emozione del suo primo ottavo a un Mondiale. La Costa Rica, che a una sfida ad eliminazione diretta ci era arrivata già 24 anni fa (ko 1-4 all'epoca contro la Cecoslovacchia), ci prova con le sue stelle, Campbell e Ruiz. L'unica occasione della prima frazione passa tra piedi ellenici, vicini al vantaggio al 37' Salpingidis che colpisce in area una palla servita da Holebas dalla sinistra, Navas salva con un intervento prodigioso.
Nella ripresa ecco il gol che spezza l'equilibrio: al 52' è il giustiziere dell'Italia, Ruiz, attaccante classe 1985 del Fulham in prestito dallo scorso gennaio al Psv Eindhoven, a firmare l'1-0 centroamericano. Che poi si complicano la vita con il rosso per doppia ammonizione di Duarte che lascia i suoi in 10 al 67'. Un'espulsione che pesa, tanto che la Grecia trova il pari quando ormai tutto sembra finito.E' Papastathopoulos, difensore ex milanista, oggi al Borussia Dortumund, al 91' a firmare l'1-1. Nei supplementari i greci ci provano, ma la Costa Rica tiene.

Post più popolari

Google+ Followers