domenica 28 maggio 2017

A 12 anni mette l'autoabbronzante ogni giorno, la madre: "So che non è giusto, ma la capisco"

A 12 anni non riesce a stare più di 24 ore senza mettersi l'autoabbronzante. Ebony Whalley ha sviluppato una vera e propria dipendenza dall'abbronzatura, proprio come sua madre, e da due anni si sottopone a una seduta a settimana dall'estetista rittoccandosi ogni giorno il colore.



La bambina ha avuto la sua prima seduta all'età di 10 anni con il consenso della madre, anche lei patita del colorito scuro sulla pelle. «Capisco le ragioni di mia figlia», ha confessato la donna al Sun, «Ebony è bellissima al naturale, ma so cosa significa per lei non piacersi e sentirsi troppo pallida». La mamma della 12enne ha acconsentito che la figlia si sottoponesse ai suoi stessi trattamenti: «La prima volta che l'ho portata con me al centro estetico mi hanno guardata tutti con stupore, ma poi hanno capito le nostre ragioni».
La bambina viene molto criticata dai genitori dei suoi compagni di classe, ma ancor di più la madre che però non sembra toccata dalle critiche: «Ebony attrae l'attenzione dei ragazzini, ma a me non interessa se lei si sente a suo agio». La donna ammette di essersi sempre sentita in imbarazzo nel suo essere pallida e di aver subito capito le esigenze della figlia. Mamma e figlia, entrambe di Birmingham, spendono circa 200 sterline al mese per i prodotti autoabbronzanti che non possono mai mancare in casa. «So che potrebbe avere dei problemi con il tempo», confessa la donna, «ma conosco anche le ripercussioni psicologiche dell'essere pallida». 

Post più popolari

Google+ Followers